Un inedito di Daniela Favretti

di Daniela Favretti

Muta svelta al posto
Della tua faccia ogni parola

E' solo l'inferno la traccia
Dal dolce al veleno in un velo

Nell'inverno che resta, una bava
Fa in fretta a farsi gelo.
_______
Dice di sè l'autrice: " Nasco in un giorno di gelo bianco padano. Il primo film che ho visto è stato Il dottor Zivago: Lara mi ha segnato. Il secondo film è stato Il posto delle fragole. Da piccola credevo che il caval Donato fosse stato trattato ingiustamente e allora quando mi è stato possibile mi sono iscritta alla Facoltà di Filosofia. Parlar d' arte è un insulto nella maggior parte dei casi. Amo la carta, i segni, le ombre, l' inchiostro che macchia le dita, i gatti che graffiano, l' oceano che schiuma, il jazz. Il silenzio. E poi, sono un pittore."



Daniela Favretti


stampa la pagina

Commenti

A.M. ha detto…
È straordinaria
Fedro ha detto…
Grazie. Lo penso anche io davvero. Parole leggere e profonde allo stesso tempo.