In evidenza

Dio è coricato di Yehuda Amichai

Foto di Sergio Daniele Donati


Dio è coricato supino sotto il mondo
Sempre impegnato in riparazioni, sempre qualcosa si guasta
Avrei voluto vederlo per intero ma vedo
Solo la suola delle sue scarpe e piango

( Yehuda Amichai )


Sono lieto di ospitare su
Le parole di Fedro una splendida poesia di Yehuda Amichai, la cui ironia e gioco simbolico non smette mai di colpirmi.
Ne consiglio la lettura ascoltando la musica del video allegato.


A una Trascendenza che si cela la mistica ebraica ci ha abituato, ma solo una penna eccelsa come quella di Amichai poteva scorgere i motivi di questo nascondimento, la Sua occupazione a riparare eternamente il mondo che creato.
Un elogio tenero dell'imperfezione creativa.
Un elogio anche dell'umano, che in questa poesia ancora più si nasconde.




stampa la pagina

Commenti

  1. Risposte
    1. Sì, la meraviglia è sempre nello spettro delle emozioni che Amichai suscita.

      Elimina

Posta un commento