In evidenza

Dialoghi poetici coi Maestri 10. - Franco Battiato

 

Franco Battiato -  foto di repertorio
OCEANO DI SILENZIO

Un oceano di silenzio scorre lento
senza centro né principio
Cosa avrei visto del mondo
senza questa luce che illumina
i miei pensieri neri.

(Der Schmerz, der Stillstand des Lebens
Lassen die Zeit zu lang erscheinen)

Quanta pace trova l'anima dentro
scorre lento il tempo di altre leggi
di un'altra dimensione
E scendo dentro un oceano di silenzio
sempre in calma.

(Und mir scheint fast
Dass eine dunkle Erinnerung mir sagt
Ich hatte in fernen Zeiten
Dort oben oder in Wasser gelebt)
(Franco Battiato – da Fisiognomica 1988)


_________________


LE DISCESE

Mi faccio goccia, sulla pelle
di mani amiche.
So che culleranno la mia esistenza
prima di immergersi - d'immergermi -
nelle acque dell'oblio.
È di quelle mani di madre
il calore che non mi svapora
e discende la mia evanescenza
in prismi e arcobaleni.

Vado, e così fai tu,
e sorrido alla fine d'ogni fine,
al diluirsi lento del mio nome
in una luce calda
d'abat jour.
(Sergio Daniele Donati – 2021 Inedito)





stampa la pagina

Commenti

  1. Sono troppo commosso. Nel giorno in cui uno dei miei miti ci lascia, il vuoto in qualche modo riescono a calmarlo i tuoi versi. Il fatto che la perdita sia condivisa e che il dolore sia così diffuso e sentito da tutti, il fatto che la tua sensibilità riesca a dialogare con l'essenza del Maestro, a coglierne pensiero, cultura e simbolo, mi pacifica ed è balsamo per il lutto. Grazie

    RispondiElimina
  2. Grazie Gianni, dal profondo

    RispondiElimina

Posta un commento