Dialoghi poetici coi Maestri - 30. Paul Éluard

Liberté ô vertige et tranquilles pieds nus
Liberté plus légère plus simple
Que le printemps sublime aux limpides pudeurs.
__
Libertà o vertigine e quieti piè nudi
Libertà più leggera più semplice
Dell'aprile sublime di limpidi pudori
(Paul Éluard - da Les Mains Libre 
In "Paul Éluard - Poesie"
La vita felice edizioni
Traduzione di Franco Fortini)
___
Ils sont si vagues 
et sans un regard 
nos accents 
sur le poids de la terre noire ; 
beaucoup plus délicat, Paul, 
et sublime 
c'est savoir se pencher 
sur les accents opposés 
de la légèreté du papillon 
de la liberté.
___
Sono così vaghi
e senza sguardo
i nostri accenti
sul peso della nera terra;
ben più delicato, Paul,
e sublime 
è sapersi inclinare
su gli opposti accenti
della leggerezza della farfalla 
della libertà.
(Sergio Daniele Donati - Inedito 2022 - 
Traduzione dal francese dello stesso autore)
stampa la pagina

Commenti