In evidenza

Due poeti allo specchio

 

Foto di Sergio Daniele Donati


Colano tra le dita
parole
senza peso.                                     
Sul palmo                            
pergamene e carte,                       
di territori sconosciuti.                            
Quando si armano                             
dello strumento sacro                                
si cancella un nome                                      
sotto le unghie del ricordo,
e poggia su un vuoto
senza fine
il  segno sovrano
dell'oblio.
(Sergio Daniele Donati - Fedro)

Colano dalle dita
parole
senza peso.
Sul palmo
carte,
territori bianchi
sconosciuti.
Quando il pennino
sta
fra pollice e indice
si raschia un nome
sotto le unghie del ricordo
e poggia su un vuoto
senza fine
il segno sovrano
dell'oblio.
(Davide Zizza)






stampa la pagina

Commenti

Posta un commento